Natale

  • di Redazione
  • 26 Dicembre 2017
  • Rita, poesie e non solo

In questo martedì di Festa Rita Meleddu ci regala una poesia sul Natale 

Questo mese è speciale,

l’aria fredda da far male.

Tutti insieme attorno al fuoco,

parole, noci, basta poco…

E ritornano alla mente,

anche in modo prepotente

i Natali e gli odori,

dell’infanzia e i genitori.

Il presepe per pensare,

l’alberello per sognare.

I bambini in grande attesa,

solo al sonno fan la resa.

Ma … Non senti un’aria strana?

La realtà si fa lontana

e si entra nel mistero

di Gesù Bambino vero.

I pastori hanno creduto,

prima loro l’han veduto.

Non è nato in una stanza

ma regala la speranza,

porta in dono una luce nuova

che altrimenti non si trova,

indossa solo la sua nudità

ma è austera la sua regalità.

Tutti gli angeli al suo cospetto

lo contemplano con rispetto,

i Re Magi gli fanno omaggio,

grande sarà il suo coraggio.

Con Giuseppe e con Maria

indica agli uomini la via.

Annuncia a tutti un mondo migliore,

ecco è nato il Salvatore!